Tradizione

Presepe vivente

La storia del presepe trova le sue radici nella cultura popolare e rappresenta il Mistero della natività come una sorta di nuova incarnazione storica, spesso associata alla resa teatrale di personaggi non propriamente legati a quelli del deserto palestinese.

Dal 1997, nello splendido giardino di Palazzo Terzi, il locale gruppo Scout Asola 1 organizza il presepe vivente. L’atmosfera raccolta e intima del parco rende la manifestazione un unicum in tutto il territorio. Tra i vialetti caratteristici e la folta vegetazione, in uno scenario di silenzio, la rievocazione religiosa con gli antichi mestieri conduce come punto finale alla natività.

Ogni dettaglio è curato con la massima attenzione: costumi e movimenti dei figuranti, ambiente e vari scenari.

A illuminare il percorso le sole luci delle candele, dei falò e delle fiaccole.  La resa teatrale è in grado di far immergere nell’atmosfera di un passato lontano, il coinvolgimento non è sono soltanto quello della comunità, ma anche di tutti quei curiosi che dai comuni vicini arrivano per poter vivere un’esperienza unica. Bambini e adulti insieme, in un’antica tradizione che si rinnova per comunicare la fede.

 

This site is registered on wpml.org as a development site.