Territorio

Chiese

Santa Maria al Lago

L’edificio di culto sorge in un’area in cui, già dal 1509, era presente un’edicola dedicata a S. Maria de’ Fezoli, dal nome della famiglia proprietaria del fondo e della casa sui cui prima venne dipinta un’immagine votiva e poi costruita una piccola cappella.

La grande devozione, “che per la molteplicità de’ miracoli andava facendo“, portò il consiglio cittadino a deliberare nel 1567 la costruzione di una Chiesa. La dedicazione è a S. Maria in Betlehem (o della Neve o del Pianto), ma è conosciuta anche come S. Maria al Lago, toponimo che rimanda alle continue esondazioni del fiume Chiese che in quest’area creava zone acquitrinose. Un’epigrafe posta in facciata ricorda la conclusione dei lavori nel 1585.

Dalla devozione mariana, agli inizi del XVII secolo, si affiancano la SS. Trinità e i santi Ambrogio e Carlo Borromeo con la confraternita dei Disciplini rossi.

Edificata all’incrocio tra Via N. Sauro e V. S. Maria, è possibile ammirarne la facciata in stile rinascimentale e il fianco. Presenta una pianta rettangolare con un’unica navata a volta, un presbiterio di poco sopraelevato e ai lati due altari uno dedicato a S. Francesco di Paola e uno a S. Carlo.

La pala dell’altare maggiore, attribuita all’artista Orazio Lamberti (Cento, 1552 – 1612) allievo di Bernardino Campi, rappresenta l’Assunzione di Maria in cielo. Il dipinto, diviso in due registri, vede la Vergine nel registro superiore circondata dagli angeli e gli apostoli in quello inferiore.

Alle pareti, incassate in spazi ben definiti,  le quattro tele raffiguranti le Sibille (Frigia, Ellespontica, Cumana e Samia). I dipinti originali, ora esposti al Museo civico “G. Bellini”, testimoniano il legame tra mondo cristiano e pagano, personaggi profetici che interpretavano la volontà divina, accompagnate da cartigli preannuncianti la venuta di Cristo.

Potrebbe interessarti anche

Santa Margherita

Chiesa di Santa Margherita, località Castelnuovo

Scopri di più

Villa Croce Mortara

Villa nobiliare, rappresenta uno degli esempi più belli del gusto rococò in territorio mantovano.

Scopri di più

Palazzo Terzi

Palazzo Terzi, situato nella centrale Via Garibaldi, fu dimora del Cav. Andrea Terzi, primo Sindaco di Asola nel ventennio postunitario, dal 1860 al 1880.

Scopri di più

Cimitero monumentale

Il nuovo cimitero di Asola fu costruito nel 1904 con una chiesetta al centro e sotto di essa la cripta

Scopri di più
This site is registered on wpml.org as a development site.